L’importanza del business plan

Il business plan non è una formalità, non è un esame, non è una pura questione di numeri.  È prima di tutto un’occasione di riflessione per il neo imprenditore sull’attività a cui vuole dedicarsi nel prossimo futuro.

Si sa che per ottenere micro credito la stesura di un business plan è un passo fondamentale. Quindi il neo imprenditore, assistito da uno dei nostri tutor, ci si dedica con in mente spesso un solo fine: ottenere il prestito.

Sbagliato. Il risultato è che molti business plan mostrano debolezze importanti, hanno punti di incoerenza o sono basati su previsioni non documentate.  Il nostro reparto crediti ovviamente se ne accorge. Da lì parte una giostra di approfondimenti e tentativi di riparazione, che a volte finisce per avere esito positivo, ma più spesso termina con un rifiuto della pratica.

Molto meglio non perdere l’occasione di fare un buon lavoro la prima volta.
Il business plan è frutto di un ragionamento. Si basa anzitutto sulle competenze dell’imprenditore.

Si può costruire una azienda solo sulla base di ciò che si sa fare.
Nel costruire il business plan poi occorre sempre partire dai clienti. A chi ci si rivolge? Quali sono i loro bisogni?  Perché dovrebbero acquistare i nostri prodotti o servizi?

Pensiamo quindi a chi sono e cosa stanno facendo i concorrenti. Dallo studio dei concorrenti nascono spesso idee per migliorare il proprio modello di business.

Oggi è fondamentale saper competere anche on line. Si può imparare molto studiando i siti internet dei concorrenti.

Quando qualcuno ci dice di non avere concorrenti, lo cogliamo come un segnale di all’erta, un segno che non ha pensato abbastanza a fondo.
Spesso i business plan che ci vengono presentati prevedono l’ampliamento di una attività esistente, un ampliamento della gamma prodotti-servizi o della clientela. Anche in questo caso è fondamentale uno studio approfondito per ridurre i rischi, mettere a fuoco il modello di business, stimare i ricavi aggiuntivi e i costi aggiuntivi.

Microcredito di impresa ha un suo modello di business plan semplice e allo stesso tempo completo.  I nostri tutor possono essere di grande aiuto al neo imprenditore nella preparazione del piano.

Non è tempo sprecato dedicarsi a questi approfondimenti e ritardare di qualche settimana o di qualche mese la richiesta del prestito, per avere le idee più chiare.
Il business plan non è una seccatura necessaria per ottenere il prestito, è una occasione di riflettere a fondo sull’attività che si vuole intraprendere.

Il neo imprenditore sta giocando una carta importante nella sua vita, il primo beneficiario di un business plan fatto bene è l’imprenditore stesso.
I numeri naturalmente ci devono essere, ma i numeri non sono altro che il risultato e allo stesso tempo la verifica di un ragionamento.  Non abbiate paura di ragionare, di mettere in dubbio e verificare le vostre ipotesi.

Un imprenditore è sempre pieno di dubbi, fa parte del gioco. Ma deve allo stesso tempo trovare un  metodo per affrontarli e risolverli.
Microcredito di Impresa farà tutto quanto possibile per aiutarvi, poiché la nostra missione è quella di creare occupazione stabile.

Related posts

Leave your comment Required fields are marked *